Massoterapia

  • Massoterapia distrettuale
  • Massoterapia generale
  • Massaggio riflessogeno
  • Drenaggio linfatico manuale

Massaggio

DEFINIZIONE
manipolazione dei tessuti molli a scopo terapeutico, igienico e sportivo"
"(H. e E. Kamentez dal "dictìonaire de mèdicine phisìque de reèducation et de rèadaptation functionelle"-Paris 1972).
PRINCIPIO

tecnica di base della Kinesiterapia che prepara e completa un programma di rieducazione funzionale.

EFFETTI TERAPEUTICI
  • sulla circolazione di ritorno (venosa, linfatica, capillare), facilitandola;
  • sulla muscolatura striata, modificandone il metabolismo e l'eccitabilità;
  • sul sistema nervoso e sulla psiche (sedazione);
  • sulla cute e sui tessuti sottocutanei (effetto trofico, ammorbidente, rigenerante).
TECNICHE
TRADIZIONALISPECIALI
- sfioramento
- impastamento
- frizione
- tappling e clapping
- vibrazione

- connettivale
- linfodrenaggio
- trasversale profondo di Cyriax
- reflessogeno di Knapp
- scollamento aderenziale

 

 

 

INDICAZIONI (a seconda dei tipi di manovra)

Tutte le patologie ortopediche, reumatologiche, neurologiche e circolatorie nelle quali è utile:

  • riscaldare, stimolare e sviluppare la muscolatura striata;
  • stimolare e/o calmare il sistema nervoso;
  • distendere e/o rilassare la muscolatura striata;
  • eliminare le aderenze ed ammorbidire i tessuti molli;
  • migliorare la circolazionevenosa o linfatica eliminando residui del metabolismo tessutale e tossine.
CONTROINDICAZIONI
  • malattia acuta o in fase di piena evoluzione;
  • infiammazioni cutanee;
  • flebopatie e fragilità capillare;
  • trombosi arteriosa o venosa;
  • patologie dermatologiche in atto o latenti;
  • intolleranze dichiarate (es. malattie psichiche);
  • febbre.